Monday, July 30, 2012

CROSTATA CON MARMELLATA DI ARANCE E GANACHE DI CIOCCOLATO FONDENTE

Decisamente una delle crostate più buone in assoluto! Ieri sono stata invitata da amici per un pranzo. Non ho esitato a far desiderare la mia presenza, primaditutto perchè sapevo che la loro compagnia sarebbe stata delle migliori, ma ammetto anche che era fuori di dubbio la squisitezza della loro cucina. Lui è una amico d'infanzia dei miei zii, è iraniano e cucina divinamente. Vi lascio immaginare le delizie che ho avuto modo di apprezzare: dai nomi impronunciabili e dal sapore irripetibile. Prima o poi sperimenterò anche quelle, ma sarà difficile eguagliare la maestria e l'amore con cui loro hanno preparato quei piatti. Io, nel mio piccolo, ho voluto contribuire con un dolce tipicamente occidentale e che è stato, con mia gioia, apprezzato da tutti.

CE L'HO, CE L'HO, MI MANCA ...!

PER LA FROLLA (MONTERSINO)
100g zucchero a velo S.Martino
250g farina 00
150g burro
40g tuorli d'uovo
Limone q.b.
2g sale

260g marmellata arance Rigoni di Asiago
200g cioccolato fondente
170 panna liquida
2 cucchiaini maizena
Granella di nocciole q.b.


A META' DEL LAVORO ...
Per il procedimento della frolla di Montersino, vi rimando alla mia ricetta della TARTE TATIN.
Mentre l'impasto riposa nel frigo, preparate la ganache di cioccolato: in un pentolino antiaderente versate la panna, fate riscaldare bene senza arrivare al bollore e poi versateci i pezzetti di cioccolato. Mescolate fino a farlo sciogliere del tutto, togliete dal fuoco e aggiungete la maizena setacciata e la granella di nocciole. Fate riposare in frigo. Ora posizionate la frolla nel ruoto da crostata inburrato, aggiustate bene i bordi, schiacciare con le dita lungo tutto il diametro per darle una forma perfetta e punzecchiate la frolla per non farla gonfiare durante la cottura. Copritela con un foglio di carta forno, versateci sopra dei fagioli o quello che solitamente usate per far peso e fatela cuocere in forno preriscaldato a 200° per 15'. Fate molta attenzione alla cottura, la frolla sembra sempre morbida ma una volta tolta dal forno si indurisce subito, quindi rispettate con rigore i tempi.Sfornate e fate raffreddare completamente. Farcite prima con la marmellata (un intero barattolo), poi con la ganache fredda. Lasciate la crostata un pò in frigo e tiratela fuori 10' prima di servire.

CI SI DIVERTE MANGIANDO ...
SUGGERIMENTO: 40g di tuorli sono più o meno 2 tuorli di uova medie. Cercate di far riposare il più possibile la frolla in frigo (almeno 2 ore), evitate di fare la solita pallina avvolta nella pellicola, ma stendetela con il mattarello su della carta forno e mettetela in frigo, così si fredderà molto più in fretta e sarà già pronta per essere posizionata nel ruoto. La ganache fatela riposare in frigo il più possibile, non deve essere calda quando la spalmate sulla crostata. Io l'ho lasciata tutta la notte in frigo, il giorno dopo sarà solida ma basta tirarla fuori 15 minuti prima di spalmarla ed il gioco è fatto.




Con questa ricetta partecipo al contest "Un autunno da leccarsi i baffi!"

6 comments:

  1. La Adoro...E' golosissima!!!

    ReplyDelete
  2. Un classico sempre squisito e graditissimo!!!!

    ReplyDelete
  3. Piacere Chiara,
    bellissimo blog, e bellissime creazioni complimenti!
    Se ti va passa :) ti aspetto nel mio blog!

    Antonella.

    ReplyDelete
  4. Volevo chiederti un consiglio, io devo fare la pasta frolla senza burro (uso olio evo) perché sono intollerante ai latticini però non mi viene bene come quella col burro...Mi viene un po' gnucca hai qualche consiglio o trucco (quella del super non la posso prendere ovviamente sempre a causa burro)?
    Come marmellata d'arance ho usato quella di Rigoni di asiago, perché mi piace il sapore non troppo dolce.
    ciao grazie

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Rebecca, la pasta frolla all'olio la faccio così come puoi leggere in quest'altra ricetta http://torsolo-di-mela.blogspot.it/2013/06/frolla-allolio-by-montersino-e-composta.html Certo non è buona come quella con il burro, ma se metti un pò di bicarbonato o lievito è meglio. Il giorno dopo si sarà ammorbidita ancora di più. Baci a presto!

      Delete