Sunday, November 1, 2015

"FLUFFY" CHIFFON CAKE

Il cosiddetto "ciambellone americano"

CE L'HO, CE L'HO, MI MANCA ...!

285gr farina
300gr zucchero
6 uova grandi (340gr di albumi)
195ml acqua
120ml olio di semi di mais
1 bustina lievito per dolci
8gr cremor tartaro
Pizzico di sale
Vaniglia






A META' DEL LAVORO ...
Pre riscaldate il forno a 160°.
Unite in rigida sequenza: farina, zucchero, lievito e sale setacciandoli in una ciotola piuttosto capiente. Fate un buco al centro del composto (a fontana) e unite, senza amalgamare: olio, tuorli, acqua, scorza di limone e vaniglia. Importante: non toccare, per ora.
Passiamo agli albumi: uniteli con il cremor tartaro e montateli a neve fermissima (non ferma, fermissima).
Recuperate il composto di cui al punto 3 e amalgamatelo con lo sbattitore fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Unite gli albumi montati a neve fermissima al composto, fatelo delicatamente e lentamente, ma con molta cura.
Versate il composto nello stampo originale per ciambella americana, ma lo avete? No? Allora utilizzate un comune stampo da 30 cm, però che sia per ciambella.

IMPORTANTE: non imburrate lo stampo.
La cottura si fa in due tempisenza estrarre lo stampo dal forno:
I fase: posizionate lo stampo nel ripiano inferiore del forno e cuocetelo per 50 min a 160°.
II fase: alzate la temperatura a 175° per altri 10 min.
Terminata la cottura, è importante che il ciambellone si raffreddi capovolto nel suo stampo. È per questo che quello originale ha dei piedini per poterlo capovolgere e tenere ad una certa distanza dal piano. Inoltre, questo spiega perché lo stampo non vada imburrato, vi immaginate se il ciambellone cadesse prima del dovuto? Non credo sia facile trovare lo stampo originale, tente conto però che l’importante è che sia in alluminio e che lo teniate ad una certa distanza dal piano d’appoggio con dei supporti, questo perché il suo interno risulti decisamente morbido e umido, e non bagnato e crudo.
Una volta raffreddato staccatelo dalla ciambelliera (o stampo che sia) con una spatola, se avete eseguito tutto alla perfezione, dovrebbe staccarsi senza problemi.

5 comments:

  1. A me manca! Lo conosco di nome ma non l'ho mai assaggiato. Lo sperimenterò, grazie!

    ReplyDelete
  2. Eccoti!! sei tornata! bentornata! :) floriana

    ReplyDelete
  3. Bentornata! Con la fluffolosa poi

    ReplyDelete
  4. Non l'ho mai provato anche se ho visto diverse ricette. Sembra sofficissimo! Lo farò :-) un saluto

    ReplyDelete